STORIA | La favola del Camerun ai Mondiali di Italia 90

Roger Milla, stella del Camerun ai Mondiali del 1990 in Italia Roger Milla, stella del Camerun ai Mondiali del 1990 in Italia

Tra le incredibili storie dei Mondiali ce ne è una che ci riguarda da vicino. I Mondiali del 1990 si giocano in Italia, li ospitiamo praticamente da favoriti anche se l’Argentina di Maradona, a Napoli, ci farà un brutto scherzo. Tra le sorprese di quella manifestazione, però, c’è una squadra che gode del tifo di tutti. E’ il Camerun, i “Leoni indomabili”, che sono chiamati a giocare la gara d’inaugurazione di quel Mondiale. A Milano, l’8 Giugno del 1990, si gioca Argentina – Camerun.

Mondiali Italia 1990: il cammino del Camerun di Roger Milla

Il Camerun non è alla prima partecipazione ad una competizione cosi (c'erano anche nel 1982), ma quella del ‘90 sarà un’edizione memorabile per gli africani. Sono allenati da un tecnico, Nepomniachi, siberiano, russo, che parla poco il francese, sono una formazione fisica che porta in Italia, tra i 22, Roger Milla. Parliamo di un giocatore che, in quella stagione, ha 38 anni. In Camerun è quasi un’istituzione, dal 1977 al 1989 gioca in Francia, con le maglie di Valenciennes, Monaco, Bastia, Saint-Etienne e Montpellier, con alterne fortune. Nel 1989-90 si trasferisce al Saint-Pierroise, nell’Oceano Indiano, a pochi passi dalle Mauritius, gioca solo 4 gare e segna un gol, ma per lui arriva la convocazione, serve a quella nazionale, e si cucirà addosso il ruolo da protagonista, ma torniamo a quell’8 giugno del 1990.

L’Argentina è l’Argentina di Diego, campione del mondo in carica, anche se meno forte di quella dell’86. La squadra è costruita attorno a lui, difesa e contropiede, palla a Diego e poi insieme a lui uno tra Balbo, Dezotti e Caniggia, tre giocatori che giocano tutti in Italia.

Il primo tempo si chiude sullo zero a zero, nella ripresa il Camerun rimane in dieci per l’espulsione di Kana-Biyik, ma dopo sei minuti il fratello, Oman-Biyik, sale in cielo e di testa mette il pallone alle spalle di Pumpido, portiere dell’albiceleste. L’argentina spinge, entra Caniggia che porta a spasso tutta la difesa, Massing lo stende e si prede un altro rosso. Camerun in nove e africani che tengono fino alla fine sfiorando il raddoppio. Il Camerun, all’esordio, batte l’Argentina campione in carica.

Italia 1990: Argentina - Camerun 0-1

Nepomniachi cementa il gruppo e si presenta per la seconda gara del girone contro la Romania di Lacatus e George Hagi. Zero a zero nel primo tempo, ad inizio ripresa entra in campo il 38enne Roger Milla. Dopo diciotto minuti vince un contrasto, entra in area e mette la sfera in rete, andando a festeggiare con un balletto davanti alla bandierina. Quest’immagine rimarrà indelebile nei mondiali di quell’anno.

Mondiali Italia 1990: Romania - Camerun 1-2

Ma lo show di Milla non è finito, perché all’86’ è sempre lui a siglare il raddoppio, il Camerun è uficialmente qualificato per gli ottavi di finale, ed è la prima volta che una squadra africana riesce in questa impresa. Nella terza sfida i leoni, già qualificati, prendono 4 reti dall’Unione Sovietica, ma grazie al pari tra Argentina e Romania tengono il primo posto del girone ed agli Ottavi si trovano di fronte la Colombia di Valderrama e Higuita.

I due gol con la Romania non bastano a Millla per la maglia da titolare, a Napoli Camerun e Colombia si sfidano ma i novanta regolamentari si chiudono sullo zero a zero, con Roger entrato a inizio ripresa. Al 106’ il Camerun passa, Iman-Biyik serve Milla che scatta e supera Higuita con il sinistro. Passano pochi minuti ed arriva il raddoppio, ancora Milla, che stavolta ruba palla a Higuita e vola verso la porta. Doppietta, balletto e Camerun ai quarti, nonostante il gol nel finale di Redin per il 2-1 finale.

Mondiali Italia 1990: Camerun - Colombia 2-1

Il 1 luglio del 1990 è il giorno dello storico quarto di finale con l’Inghilterra. Gli inglesi sono una bella squadra, hanno gli storici Shilton e Lineker insieme con i giovani talenti che rispondono al nome di Gascoigne, Platt e Waddle. Al 25’ proprio Platt trova la rete su cross di Pearce, nella ripresa entra Milla ed è ancora spettacolo.

Al 61’ Gascoigne atterra Milla in area, calcio di rigore che Kunde non sbaglia, è 1-1. Dopo quattro minuti ancora Camerun, stavolta Milla seve Ekeke che deposita in rete. Il sogno del Camerun si spegne a sette minuti dal termine, con Massing che interviene male in area. Altro rigorestavolta per l’Inghilerra e gol del due a due di Lineker. Si va ai supplementari dove al 105’ un altro calcio di rigore consente a Lineker di siglare il 3-2, la rete che porta l’Inghilerra in semifinale.

Mondiali Italia 1990: Inghilterra - Camerun 3-2 dts

La favola del Camerun del 1990 finisce qui. Da lì in avanti solo il Senegal nel 2002 e il Ghana nel 2010 riescono ad emulare Leoni d’Africa, raggiungendo i Quarti di Finale di un mondiale. Grandi risultati, ma dal punto di vista delle emozioni, della simpatia e della favola, nessuno riuscirà a raggiungere quei Leoni d’Africa, quel Camerun fantastico di Roger Milla.  

Alessandro Grandoni

Rate this item
(0 votes)
Alessandro Grandoni

Direttore Responsabile, Giornalista Pubblicista dal 2005, ha collaborato con varie testate giornalistiche e diretto, tra le altre, il portale www.calcionazionale.it

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.